Vivere con facilità

Template Joomla scaricato da Joomlashow

  • PDF

 

Occhio di pernice piede

L’heloma Molle (occhio di pernice) , e' una ipercheratosi riscontrabile nel 70% dei casi a livello dell'articolazione interfalangea del quinto dito del piede. La causa e' sempre legata ad uno slargamento dell'articolazione interfalangea definito dal caratteristico aspetto del "Brim of Mexican Sombrero" riscontrabile all’esame radiologico


TRATTAMENTO NON CHIRURGICO

Per prima cosa si devono indossare scarpe più comode: dopo qualche settimana l'occhio di pernice o il callo dovrebbero scomparire. Inoltre ammorbidite regolarmente la pelle con un'apposita soluzione per calli (Podexine, Lipikar Podologics) e poi tagliate con cura gli strati alti dell'occhio di pernice o del callo.

Tuttavia, gli interventi incruenti dei podologi sono spesso efficaci per lenire il dolore derivante dall’occhio di pernice, ma non risolutivi, in quanto non rimuovono la spina irritativa cronica rappresentata dall'esostosi-spina.


TECNICA CHIRURGICA

Per una risoluzione radicale ci si avvale della metodica di minima incisione, eseguita ambulatorialmente, in anestesia locale. Una incisione di 2mm circa viene praticata sulla parte distale del dito del piede. Si procede utilizzando un "periosteal elevator" per distaccare il tessuto molle dall'osso, poi, mediante una fresa per micromotore, si asporta l'esostosi. Il lavaggio della zona viene eseguito con soluzione fisiologica. Qualora fosse necessario, si puo' completare l'operazione, utilizzando una miniraspa per ottimizzare la levigatura dell'osso.

La durata dell'intervento e' di 5 min circa, il carico e' immediato e le calzature normali si possono indossare dopo 15 giorni.